content
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Youtube
 
Titolo

News

 
02/09/2013 News Banca
ANTIRICICLAGGIO: D.Lgs. 231/2007 e successive modifiche e integrazioni

Il Decreto Legislativo n. 231 del 21.11.2007 prevede all’art. 21 che la clientela, sotto la propria responsabilità, fornisca alla Banca tutte le informazioni volte ad ottemperare agli obblighi di adeguata verifica, obblighi individuati:

- nell’identificazione della clientela;

- nell’identificazione del titolare effettivo;

- nel rilascio delle informazioni riguardanti lo scopo del rapporto intrattenuto con la Banca;

- nel controllo costante del rapporto.

Il comma 1 bis dell’art. 23, introdotto lo scorso anno dal D. Lgs. n. 169 del 19.09.2012 prevede che, qualora non sia possibile rispettare gli obblighi di adeguata verifica, si restituiscano al cliente i fondi e le disponibilità finanziarie depositate.

Al fine di evitare alla spettabile Clientela che ciò accada, senza pertanto incorrere in disagi e contrattempi, nel rispetto di quanto previsto sull’argomento dalla recente Circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 30 luglio 2013, BCC Pordenonese invita la Clientela a verificare con i propri Operatori che la Banca disponga di tutte le informazioni utili all’adempimento dell’adeguata verifica.

Il presente messaggio costituisce un avviso preventivo, al quale farà seguito, nel mese di Ottobre, solo per coloro che nel frattempo non avessero ancora provveduto, un ulteriore ed ultimo avviso, mediante raccomandata, redatto nella forma prevista dalla Circolare Ministeriale suindicata.

E’ quanto mai opportuno che la spettabile Clientela si attivi con sollecitudine, senza attendere fine mese di Ottobre.

Al fine di facilitare i contatti con la Banca ed evitare inutili code allo sportello, la Banca stessa ha attivato il n. verde 800234040 al quale la Clientela potrà gratuitamente rivolgersi per avere i chiarimenti del caso ed anche concordare soluzioni ad eventuali problemi o impedimenti. 

Bcc Pordenonese

Direzione Generale