content
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Youtube
 
Titolo

News

 
23/01/2013 News dal territorio
Bcc Pordenonese e FAB: per fabbricare insieme futuro
logo fabPresentati i progetti di impresa di FAB
 
Ascoltare le istanze delle realtà presenti sul suo territorio di appartenenza è una delle azioni più importanti della BCC Pordenonese che, ancora una volta, ha scelto di sostenere un progetto impegnativo, ma sfidante: l’attività di FAB, la Faber Academy Box ideata e creata all’interno della Cooperativa Sociale Itaca come “incubatore di innovazione sociale” con lo scopo di accompagnare e sostenere giovani potenziali imprenditori nella trasformazione di un’idea in progetto e poi in impresa.
 
 
banner fab
Ma che cos’è FAB? Si tratta di un gruppo di professionisti che, partendo dalle idee di persone e/o gruppi di persone (giovani disoccupati, non ancora occupati o precari), attraverso un lavoro di tutoraggio e coaching, di analisi dei punti di forza e di debolezza delle proposte imprenditoriali, della loro applicabilità e fattibilità e, soprattutto, del loro impatto sociale (di crescita culturale, di risposta a bisogni della comunità non soddisfatti dalla collettività, di riutilizzo delle risorse e, più in generale, di miglioramento della qualità di vita delle persone), ne fanno un vero e proprio progetto di impresa che possa, poi, essere applicato alla realtà.
Lo scorso giovedì 17 gennaio, gli stakeholder (portatori di interesse) del territorio (enti, aziende, privati) hanno potuto assistere alla presentazione dei sei progetti di impresa selezionati (tra i 26 raccolti), strutturati e perfezionati tramite FAB ed i suoi partner.
Si tratta di progetti innovativi, prevalentemente ideati da donne, che, tenendo al centro l’uomo, l’ambiente e la comunità, riguardano il riciclo delle risorse (limitazione dell’inquinamento ambientale e “laboratori di riparazione dell’usato”), la riqualificazione ambientale e urbana (con partecipazione diretta dei cittadini), lo “scambio solidale” (di oggetti, di tempo, di know-how) tramite piattaforma web, l’integrazione (tramite la creazione di scuole per l’infanzia bilingui).
 
La BCC Pordenonese ha scelto di sostenere FAB perché con questo progetto di “incubazione di impresa sociale” ha in comune la volontà di costruire futuro per i giovani alimentando le idee, facendo rete, cooperando con altri enti del territorio. La finalità primaria è lavorare per rispondere ai bisogni reali della comunità, per favorirne la crescita culturale e sociale, per valorizzarne il potenziale creativo.
Visti i risultati di questa prima fase di attività, nell’attesa di un riscontro da parte del territorio, FAB avvia, ora, con una nuova “raccolta di idee”, un secondo ciclo di “fabbricazione di impresa”. I progetti andranno presentati tramite la compilazione di un form on-line entro il 15 febbraio prossimo (www.i-fab.it ).
Per continuare a costruire futuro.