content
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Youtube
 
Titolo

News

 
09/01/2017 News Banca
Istituzione Arbitro per le Controversie Finanziarie
Dal 9 gennaio diventa pienamente operativo l'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF)
E' stato istituito presso la Consob l'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), che sostituisce la Camera di Conciliazione ed Arbitrato della Consob e diventa pienamente operativo a partire da oggi 9 gennaio 2017.

Potranno essere sottoposte all'Arbitro le controversie (fino ad un importo richiesto di 500.000 euro) relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio.

Il diritto di ricorrere all’ACF non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’investitore ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti.

In considerazione dell'istituzione dell’ACF:
  • dal 9 gennaio 2017 l'Ombudsman – Giurì Bancario non accetterà più ricorsi e continuerà a gestire quelli pervenuti sino al giorno precedente. Conclusa l’attività di gestione a stralcio l’Ombudsman cesserà la propria attività;
  • l’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) è pienamente operativo a partire dal 9 gennaio 2017 e, pertanto, a partire da tale data i ricorsi potranno essere presentati solamente al nuovo organismo.
Per maggiori informazioni, visita il sito dell'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF).